top of page

Suffumigio - Rimedio antico ma efficace per le vie respiratorie

Scopriamo le proprietà e gli utilizzi del "suffumigio": un rimedio derivante dalla tradizione antica ma molto efficace.



La suffumicazione è una pratica antica che prevede la riduzione di una o più sostanze in vapore per disinfettare, decongestionare e ammorbidire le parti che vengono esposte ai fumi caldi, come le vie respiratorie e le mucose in generale.

I suffumigi, detti anche “fumenti”o "vapori", sono tra i rimedi più consigliati per combattere i classici malanni di stagione, come il catarro, la tosse - in particolare la bronchite con muco e catarro (tosse "grassa") la sinusite e il comune raffreddore.

Già gli antichi romani facevano uso di questa tecnica che basa la sua efficacia sull’utilizzo del vapore acqueo, delle erbe e degli oli essenziali in esse contenuti. Il vapore acqueo, infatti, unito all’azione degli olii essenziali e delle erbe, riesce a liberare in maniera naturale e rapida le prime vie respiratorie, alleviando il mal di gola e i raffreddamenti in generale.


I suffumigi hanno un’azione decongestionate, disinfettante ed emolliente. Inoltre, il calore (non bruciore!) del vapore acque ha un effetto disinfettante sulle mucose e sappiamo che il calore è acerrimo nemico dei virus, in quanto il calore denatura le proteine del capside virale letteralmente uccidendo il virus.


La tecnica è davvero molto semplice ed è quella tramandata dalle nonne del secolo scorso.

In una pentola riempita tra metà e tre quarti (massimo) far bollire dell’acqua e, a bollore, spegnere la fiamma, aggiungere erbe a piacere o in base alla situazione da trattare, e tappare con un coperchio facendo riposare per un cinque-dieci minuti (il vapore non deve essere ustionante!).

Una volta che le sostanze contenute nelle erbe medicinali si sono diffuse nell'acqua, è possibile aprire il coperchio, inserire qualche goccia di olio essenziale e iniziare il suffumigio a coperto semi-aperto, aprendo gradualmente per non avere un'esplosione di vapore caldo potenzialmente dannoso per le mucose, gli occhi e la pelle del viso. All'inizio, tenete gli occhi chiusi! I vapori degli oli essenziali sono potenzialmente irritanti per gli occhi. 2/3 massimo 4 gocce di olio essenziale saranno più che sufficienti.


Sedetevi comodi davanti ad un tavolo, posizionate la pentola davanti a voi in una posizione sicura (ricordatevi che è piena di acqua bollente!) e, coprendo il capo con un canovaccio o un asciugamani, create una specie di "tendina" che permetta al vapore di rimanere racchiuso tra la pentola e il vostro capo.

All'inizio, aprite il coperchio gradualmente e iniziate a respirare il vapore alternativamente dal naso (in particolare se avete il naso chiuso o irritato) e la bocca (in particolare se avete mal di gola). Fate via via respiri sempre più profondi, per portare le sostanze medicamentose volatili in profondità fino agli alveoli polmonari. In questo modo, oltre che un effetto locale, avrete anche una penetrazione delle sostanze attive medicamentose direttamente nel sangue per diffusione respiratoria. Il suffumigio è un rimedio molto profondo!


Praticate le inalazioni per circa 2/3 minuti di fila, fate una pausa di un minuto e poi ricominciate. Il tutto, per la massima efficacia, per 10-15 minuti massimo. Alla fine, quando l'acqua si sarà raffreddata e il vapore sarà meno consistente, aprite del tutto il coperchio e terminate inalando in questo modo. Potete effettuare i suffumigi anche più volte durante la giornata, specialmente la sera, prima di andare a letto, per favore il riposo notturno grazie all'effetto decongestionante. .


Oltre ad essere utilissimi contro i malanni stagionali, i suffumigi si rivelano assai benefici anche per la pelle, perché dilatano i pori e la preparano ad un trattamento scrub o ad una maschera. Una volta terminato, se ne avete "voglia", l'ideale è lavarsi la pelle con dell'acqua fresca/fredda per creare una reazione locale in risposta al calore precedente.


Attenzione ai bambini piccoli! Il suffumigio non è indicato per loro non tanto perché non faccia bene ma perchè è pericoloso per l'acqua bollente! Inoltre, pur essendo validissimi, i suffumigi non sono indicati per chi soffre di asma ostruttiva, perché costoro potrebbero avere reazioni agli olii essenziali facilitato dal calore.


Ricetta di un suffumigio "generico" per infiammazione delle vie respiratorie, raffreddore, sinusite, tosse e catarro:


  • fiori di camomilla secchi (1 cucchiaio)

  • fiori di tiglio secchi (2 cucchiai)

  • foglie di menta secche (1 cucchiaio)

  • foglie di salvia secche (1 cucchiaio)

  • olio essenziale di melaleuca (tea tree) da 1 a max 4 gocce (tenere gli occhi chiusi all'inizio!)

43 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bromelina

Comments


bottom of page